Libarna GAS - Gruppo Libarna

Bolletta

Bolletta

COME LEGGERE LA BOLLETTA

https://bolletta.arera.it/bolletta20/

NESSUNA BOLLETTA DI CONGUAGLIO: Unici in Italia a leggere i contatori gas con cadenza mensile, non emettiamo mai fatture di conguaglio e fatturiamo al Cliente solo i consumi reali.


HAI SMARRITO LA BOLLETTA?
Ristampa il documento, controlla i Tuoi consumi
Accedi a MY LIBARNA


QUALI SONO LE MODALITA' DI PAGAMENTO?
I PAGAMENTI DELLE BOLLETTE POSSONO ESSERE ESEGUITI NEI SEGUENTI MODI:
1. Presso gli Sportelli LIBARNA  presenti sul territorio – per non pagare alcuna commissione
2. Agli sportelli postali e bancari utilizzando i codici riportati sul retro della bolletta
3. Con la Domiciliazione bancaria . 

NB Per attivare la domiciliazione bancaria è necessario che il Modulo SEPA venga compilato presso gli  uffici di Libarna.
 

QUANDO PAGARE LA BOLLETTA
La bolletta deve essere pagata entro la data di scadenza riportata in prima pagina sul fronte del riepilogo. 

In caso di mancato pagamento il cliente sarà informato con sollecito scritto. In caso di inadempienza la fornitura potrà essere interrotta. Per riattivarla, oltre al costo dell’insoluto, sarà necessario pagare l’importo addebitato dal distributore per eseguire l’intervento.


IN CASO DI SOLLECITO DI PAGAMENTO COME MI COMPORTO?
L'azienda effettua periodicamente il controllo del pagamento delle bollette tramite i propri sistemi informatici.
Quando viene emesso un sollecito? Il sollecito viene emesso, automaticamente, quando una o più bollette non risultano pagate entro i termini di scadenza. Il documento viene inviato per raccomandata e riporta gli estremi delle bollette non pagate oltre alle istruzioni per effettuare il saldo.
Cosa devo fare se ho già eseguito il pagamento? Se avete già provveduto al pagamento della fattura basta presentare gli estremi del saldo e il documento di sollecito presso uno dei nostri punti vendita o inviarli tramite fax al numero 0383.890460.
Quali sono i provvedimenti che l'azienda prende in caso di mancato pagamento? Nel caso in cui il pagamento non venga effettuato entro quindici giorni dall'invio della raccomandata di sollecito, l'azienda è costretta ad attivare la procedura per il recupero dei crediti e a far sospendere la fornitura. Nel caso il Cliente non provveda al pagamento delle fatture insolute nei dieci giorni successivi alla sospensione della fornitura, l'azienda è costretta a recedere dal contratto di fornitura. Il Cliente potrà riattivare la fornitura con la sottoscrizione di un nuovo contratto solo dopo il pagamento di quanto dovuto e sostenendo le spese per la riattivazione della fornitura.